CAAT

Centro Agro Alimentare di Torino

AVVISO MODIFICATO CON DECORRENZA 21 MARZO 2018 - BANDO SELEZIONE DIRETTORE GENERALE

AVVISO MODIFICATO CON DECORRENZA 21 MARZO 2018 - BANDO SELEZIONE DIRETTORE GENERALE

AVVISO MODIFICATO CON DECORRENZA 21 MARZO 2018 - BANDO SELEZIONE DIRETTORE GENERALE

Avviso di ricerca personale per l’assunzione con contratto a tempo determinato del Direttore Generale - qualifica: Dirigente, del Centro Agro – Alimentare di Torino scpa

 

Articolo 1

Posto disponibile e durata del contratto

 

1.- Il Centro Agro – Alimentare di Torino scpa (d’ora innanzi: CAAT), con sede in Grugliasco, strada del Portone n.10, è una società a controllo pubblico ai sensi dell’art. 2 1° co. lett. m) d.lgs. 175/2016 che gestisce il mercato agro-alimentare all'ingrosso di interesse nazionale di Torino, caratterizzata da:

- 440.000 mq di area mercatale occupata e recintata di cui 120.000 mq di area coperta;
- 82 imprese grossiste;
- 170 circa produttori locali di diverse zone del Nord-Ovest di Italia;
- 25 cooperative di movimentazione con circa 500 movimentatori;

- 3500 acquirenti in media;
- 516.756 tonnellate di merci trattate per l’esercizio 2015;
- 500/550 milioni circa di euro di transazioni commerciali.

 

 

2. - CAAT ha necessità di coprire il posto di Direttore Generale, qualifica di Dirigente, con incarico a tempo determinato.

Il contratto proposto ha durata di anni cinque e si prevede che alla scadenza del quarto anno di contratto le Parti espliciteranno il loro comune interesse alla prosecuzione del rapporto per un ulteriore periodo di contratto a tempo determinato non superiore ad anni cinque.

 

3. - Il ruolo di Direttore Generale comporta anche il ruolo di Direttore di Mercato e di Capo del personale, di Datore di lavoro ex d.lgs. 81/2008 con conferimento del relativo budget e di titolare delle deleghe correlate alla materia ambientale (d.lgs. 152/2006 s.m.i.).

 

 

 

Art. 2

Descrizione dell’attività

1.- Nel contesto della gestione del Centro Agro-Alimentare e del mercato che nello stesso si svolge, l’attività si esplicita nell’esercizio delle attività e dei compiti volti a consentire il regolare funzionamento del CAAT, quale ente gestore, e del mercato e dei servizi correlati in applicazione delle disposizioni del Regolamento di Centro e degli altri regolamenti del CAAT oltrechè di legge e regolamenti ed indirizzi degli Enti Soci con conseguente:

- direzione e coordinamento del personale ed attribuzione dei compiti;

- gestione del complesso immobiliare del CAAT, anche volta ad assicurare la permanenza dei requisiti di idoneità dei luoghi, e dei rapporti con i conduttori a vario titolo, secondo i compiti e le competenze;

- amministrazione e gestione economico-finanziaria del Centro, per quanto di competenza, ivi compresa la gestione degli acquisti e stipulazione dei contratti secondo i compiti e le competenze  di cui al Regolamento dei contratti del CAAT, la redazione dei documenti prodromici al bilancio di esercizio ecc. ecc.;

- direzione e coordinamento dei servizi offerti dal Centro;

- direzione del mercato, ivi compreso a titolo esemplificativo e non esaustivo la pianificazione dei servizi; la predisposizione di idoneo servizio di vigilanza; l’adozione dei provvedimenti necessari ad assicurare la regolarità del traffico e la logistica opportuna oltrechè l’agevolazione dell'afflusso delle derrate e commercializzazione; i rapporti con i grossisti, i movimentatori, gli utenti, i produttori ed i fornitori; la proposta in merito all’applicazione di sanzioni; la vigilanza in merito alla prevenzione del lavoro nero e grigio; l’emanazione di circolari ed ordini di servizi; la partecipazione alle sedute del Consiglio di Amministrazione e la predisposizione dei materiali relativi, la partecipazione agli organismi previsti dai Regolamenti del CAAT ecc. ecc.;

- assunzione della qualità di Datore di lavoro sostanziale ex d.lgs. 81/2008 s.m.i. con i poteri e le responsabilità di legge ed il contraddittorio con il RSPP e con la Pubblica Amministrazione competente;

- assunzione delle deleghe correlate alla materia ambientale (d.lgs. 152/2006 s.m.i.) con i poteri e le responsabilità di legge.

2. - L’attività sarà svolta presso la sede di CAAT in strada del Portone n. 10.

3.- Le mansioni debbono essere svolte compatibilmente con gli orari del mercato agro-alimentare ed è richiesta la reperibilità anche nel periodo in cui il mercato è chiuso.

 

 

Articolo 3
Requisiti di ammissione

 

1.- Per l’ammissione alla selezione è richiesto il possesso dei seguenti requisiti:

 

A. Requisiti generali:

a) cittadinanza            italiana o di altro stato membro dell’Unione Europea con richiesta in ogni caso di perfetta padronanza della lingua italiana. Sono equiparati ai cittadini italiani gli italiani non appartenenti alla Repubblica italiana.

b) godimento dei diritti politici;

c) idoneità fìsica all’impiego.

 

B. Requisiti culturali:

a) diploma di laurea magistrale o specialistica in materie economiche o giuridiche. Il titolo di studio conseguito all’estero viene valutato se corredato di una dichiarazione di equipollenza rilasciata dalla competente autorità italiana dalla quale risulti a quale titolo di studio italiano corrisponde il titolo estero;

b) conoscenza della normativa sul commercio, con particolare riferimento alla normativa e regolamentazione dei mercati agro-alimentari all’ingrosso;

c)  preferibile conoscenza della lingua inglese o di altra lingua straniera di uso corrente (francese, tedesco, spagnolo ecc.)

 

C. Requisiti professionali:

esperienza professionale documentabile come di seguito specificata:

- svolgimento di incarico di direttore o vicedirettore di centro agro – alimentare per almeno due anni;

o, in alternativa,

- svolgimento di mansioni dirigenziali/capo servizio/attività di gestione, coordinamento e pianificazione all’interno dello staff direttivo degli Enti gestori di centri agro – alimentari all’ingrosso per almeno quattro anni;

o, in alternativa,

svolgimento di incarico di direttore o vicedirettore di mercati agro – alimentari all’ingrosso per almeno tre anni;

o in alternativa svolgimento di mansioni dirigenziali/capo servizio/attività di gestione, coordinamento e pianificazione all’interno dello staff direttivo di mercati agro-alimentare all’ingrosso per almeno cinque anni.

Il periodo di esperienza professionale richiesta come requisito di ammissione deve essere interamente maturato entro la data di scadenza del termine stabilito per la presentazione delle domande.

 

2.- Non possono essere ammessi alla selezione pubblica né accedere all’impiego coloro che:

siano stati esclusi dall’elettorato attivo politico;

siano stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione o presso società o altri enti  per persistente insufficiente rendimento, ovvero licenziati o dichiarati decaduti da un impiego pubblico per averlo conseguito mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile, ovvero licenziati da aziende o enti privati per giusta causa o giustificato motivo ascrivibili ad inadempimento del dipendente;

abbiano raggiunto il limite di età massimo per il collocamento a riposo e siano in stato di quiescenza, salvo l’applicazione delle esimenti previste dalla legge;

abbiano riportato condanne penali, passate in giudicato, per reati che comportano l’interdizione dai pubblici uffici;

svolgano attività in conflitto di interesse rispetto al CAAT  e alle mansioni e responsabilità assegnati al Direttore Generale.

 

3.- Tutti i requisiti prescritti nel presente articolo devono essere posseduti alla data di scadenza del termine utile per la presentazione della domanda di ammissione alla selezione di cui al successivo articolo 4 e alla data dell’assunzione.

 

4.- CAAT può verificare l’effettivo possesso dei requisiti previsti dal presente avviso in qualsiasi momento, anche successivo allo svolgimento delle prove selettive e all’eventuale instaurazione del rapporto di impiego.

 

 

Articolo 4

Presentazione delle domande di ammissione

 

1.-Le domande di ammissione alla selezione pubblica devono essere redatte su carta semplice, secondo quanto indicato al successivo articolo 5.

 

2.-Le domande di ammissione alla selezione, indirizzate a CAAT scpa, Grugliasco strada del Portone n. 10, devono essere presentate entro il termine perentorio delle ore 12,00 del 10 maggio 2018 con una delle seguenti modalità:

 

- direttamente, presso l’Ufficio Segreteria (Grugliasco strada del Portone n. 10) negli orari di apertura (dalle 9 alle 12 dal lunedì al venerdì);

- a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno da inviarsi a CAAT scpa, Grugliasco strada del Portone n. 10 c.a. Presidente ing. M. Lazzarino;

- tramite messaggio di posta elettronica alla casella istituzionale candidature@caat.it con oggetto: “selezione direttore generale” (esclusivamente in formato “pdf”).

 

3.-Agli effetti dell'osservanza del termine stabilito per la presentazione delle domande farà fede:

- il protocollo attestante la consegna per le domande presentate a mano;

- il timbro dell'ufficio postale accettante, per le domande spedite a mezzo di raccomandata con ricevuta di ritorno; tali domande saranno considerate valide (a condizione che siano state spedite nel termine: ore 12 del 5 maggio 2018) se perverranno entro e non oltre due giorni di calendario successivo a quello di scadenza del termine di presentazione del 10 maggio 2018;

- la ricevuta di riscontro inviata dal CAAT per le domande trasmesse a mezzo di posta elettronica.

4.-Il ritardo nella presentazione della domanda, quale ne sia la causa, anche se non imputabile al candidato, comporta l’esclusione dalla selezione.

 

Articolo 5

Contenuto della domanda e degli allegati

 

1.-La domanda deve riportare come oggetto: “Avviso di ricerca personale per l’assunzione con contratto a tempo determinato, del Direttore Generale - qualifica: Dirigente, del Centro Agro – Alimentare di Torino scpa – Domanda di partecipazione”.

2.-Nella domanda i candidati, devono rilasciare una dichiarazione ai sensi degli artt. 46 e 47 DPR 445/00 contenente:

- nome e cognome e codice fiscale;

- luogo e la data di nascita;

- residenza, il recapito telefonico, l'indirizzo e-mail, l'eventuale indirizzo pec ed eventuale altro recapito alternativo per l'inoltro di ogni comunicazione in merito alla procedura;

- possesso dei requisiti generali, culturali, professionali di cui all’art. 3.1. A, B, C del presente Avviso;

- assenza delle cause di esclusione di cui all’art. 3.2. del presente Avviso;

 

3. - La domanda di ammissione alla selezione deve essere, a pena di esclusione dalla selezione, firmata in calce in originale dal candidato; la firma non richiede l’autenticazione ai sensi dell’articolo 39 del d.p.r. n. 445/2000.

 

4. - Alla domanda deve essere allegata copia fotostatica non autenticata di un proprio documento di identità ai fini della validità delle dichiarazioni rese. In caso di omissione dell’allegazione della copia fotostatica del documento di identità è ammessa la regolarizzazione.

 

5.- Alla domanda deve essere allegato il proprio curriculum vitae, preferibilmente in formato europeo, con l’avvertenza che, ai fini della valutazione dei requisiti di ammissione, non si tiene conto delle indicazioni contenute nei curricula vitae ove discordanti con quelle contenute nella domanda di ammissione.

 

6.- In caso di presentazione di istanze, atti o documenti in lingua straniera, deve essere allegata una traduzione asseverata in lingua italiana.

 

Articolo 6
Esclusione dalla selezione

 

1.- L’ammissione alla selezione avviene con la più ampia riserva di accertamento del possesso dei requisiti dichiarati dai candidati.

 

2.- Sono esclusi dalla selezione i candidati che hanno presentato domanda di ammissione:

- oltre il termine stabilito dal precedente articolo 4;

- con modalità diversa da quelle previste dal precedente articolo 5;

- priva della sottoscrizione autografa in originale;

- dalla quale, per incompletezza, irregolarità o errore nei dati dichiarati, ovvero non rispondenza dei predetti dati alle condizioni minime di esperienza richieste, non risulti il possesso di tutti i requisiti prescritti per l’ammissione alla selezione;

- priva del curriculum vitae ovvero del provvedimento attestante l’equipollenza del titolo di studio estero nei casi previsti;

 

sono, altresì esclusi dalla selezione, i candidati:

- che, in esito allo svolgimento dell’eventuale prova preliminare, non si siano utilmente collocati nella relativa graduatoria secondo quanto previsto nel successivo articolo 7;

- che non si presentino allo svolgimento del  colloquio ovvero che non siano in grado di esibire alcun documento di riconoscimento ai sensi dell’art. 35 del d.p.r. n. 445/2000.

 

3.- L’esclusione dalla selezione è disposta da CAAT scpa con provvedimento motivato ed è comunicata per iscritto agli interessati tramite avviso pubblicato nella home page del sito istituzionale (www.caat.it).

 

 

Articolo 7
Eventuale prova preliminare

 

1.- In ragione del numero delle domande pervenute, CAAT potrà avvalersi dell’ausilio di società esterne qualificate in materia di reclutamento del personale per la sottoposizione dei candidati a test attitudinale e a preliminare intervista.

In tal caso, saranno ammessi alla prosecuzione della selezione avanti la Commissione esaminatrice i dieci migliori profili professionali.

Nel caso in cui i profili professionali segnalati dalla società esterna qualificate in materia di reclutamento del personale fossero in numero superiore a dieci saranno ammessi in via prioritaria:

- coloro che dichiarino lo svolgimento di incarico di direttore o vicedirettore di centro agro – alimentare;

- nel caso in cui rimangano ancora posti liberi,  coloro che dichiarino lo svolgimento di mansioni dirigenziali/capo servizio/attività di gestione, coordinamento e pianificazione all’interno dello staff direttivo degli Enti gestori di centri agro – alimentari;

- nel caso in cui rimangano ancora posti liberi, coloro che dichiarino lo svolgimento di incarico di direttore o vicedirettore di mercati agro-alimentari all’ingrosso;

- nel caso in cui rimangano ancora posti liberi, lo svolgimento di mansioni dirigenziali/capo servizio/attività di gestione, coordinamento e pianificazione all’interno dello staff direttivo di mercati agro-alimentari all’ingrosso.

  

 

3. - In caso di effettuazione della prova preselettiva, luogo e data di espletamento della stessa saranno resi noti ai concorrenti, esclusivamente tramite avviso pubblicato nella home page del sito istituzionale (www.caat.it ) almeno cinque giorni prima della prova medesima. L'assenza del candidato alla prova preselettiva, qualunque ne sia la causa, comporterà l'esclusione dalla procedura di selezione.

 

4. - L'esito della prova preselettiva verrà comunicato esclusivamente mediante pubblicazione nella home page del sito istituzionale e non concorrerà al giudizio finale.

 

 

 

Articolo 8
Commissione esaminatrice

 

1.- All'espletamento della procedura selettiva provvederà una Commissione esaminatrice, così composta:

-il Presidente di CAAT scpa, con funzioni di presidente;

-due esperti aventi specifiche competenze ed esperienze nelle materie oggetto di selezione.

Le funzioni di segretario della commissione sono svolte da un dipendente dell'ente.

La valutazione dei candidati avverrà tramite la valutazione dei titoli ed un colloquio.

Al temine delle operazioni, la Commissione redige una graduatoria. 

 

Articolo 9

Parametri di valutazione

 

1.-La Commissione di selezione dispone di 100 punti per la valutazione:

-per titoli– max 50 punti

-per colloquio – max 50 punti

 

 

a)Valutazione titoli:

laurea con votazione da 106 a 110                                       5 punti

 

b)Per ogni anno di svolgimento di incarico di

Direttore o vicedirettore di un centro agro-alimentare ulteriore rispetto a n. 1 anno                                                                                           5 punti

 

c)Per ogni anno di svolgimento di incarico con      

mansioni dirigenziali/capo servizio//attività di gestione,

coordinamento e pianificazione all’interno dello staff direttivo

 degli Enti gestori di centri agro – alimentari ulteriore rispetto a n. 2 anni                                                                                                                         3 punti

 

d)Per ogni anno di svolgimento di incarico o vicedirettore di mercati agro-alimentari all’ingrosso ulteriore rispetto a n. 1 anno e 6 mesi               4 punti

 

 

c)Per ogni anno di svolgimento di incarico con mansioni dirigenziali/capo servizio//attività di gestione, coordinamento e pianificazione all’interno dello staff direttivo di mercati agro – alimentari all’ingrosso rispetto a n. 2 anni e 6 mesi                                                                                                  3 punti

 

 

e)Curriculum professionale                                       sino a 10 punti

con i seguenti criteri

 

curriculum ottimo                                                      10 punti

curriculum buono                                                     8 punti

curriculum discreto                                                   5 punti

curriculum sufficiente                                               2 punti

 

Qualora applicando i punteggi sopra indicati il concorrente dovesse ottenere un punteggio superiore a 50, i punti ulteriori ai 50 non saranno presi in considerazione.

 

2. - Il colloquio è finalizzato a verificare le conoscenze in materia di mercati agro – alimentari e le competenze relazionali e gestionali e ad approfondire la conoscenza del candidato, con riguardo all’esperienza curriculare dichiarata e al contesto delle mansioni da eseguire presso il Centro Agro-Alimentare di Torino.

 

3. - Saranno ammessi alla graduatoria finale i candidati che abbiano ottenuto almeno 50 punti complessivi fra valutazione dei titoli e colloquio.

 

 

Articolo 10

Diari dei colloqui - documenti di identità

 

1.- La data, l'ora e la sede dei colloqui saranno rese note esclusivamente mediante pubblicazione nella home page del sito istituzionale di CAAT scpa sette giorni prima dell’inizio degli stessi.

2.- Tale forma di pubblicità costituirà notifica ad ogni effetto di legge e non sarà pertanto data alcuna ulteriore comunicazione in merito.

3.- I candidati dovranno presentarsi, a pena di esclusione, all'ora e nel luogo indicati, muniti di idoneo documento di riconoscimento in corso di validità.

 

 

Articolo 11
Pubblicazione dell’esito della selezione e comunicazione della graduatoria

 

1.- Il nominativo del vincitore della selezione, previa approvazione della graduatoria da parte del CdA, sarà pubblicata nella home page del sito mentre l’intera graduatoria sarà inviata a ciascun partecipante a semplice richiesta.

2.- La rinuncia dei candidati all'assunzione a tempo determinato comporterà la loro decadenza dalla graduatoria.

3. -L’assunzione è correlata all’espletamento delle procedure di cui all’art. 25 d.lgs. 175/2016.

 

 

 

Articolo 12
Assunzione in
servizio

 

1.-Il vincitore della selezione che risulterà in possesso di tutti i requisiti sarà assunto con contratto a tempo determinato, previa effettuazione di un periodo di prova, con diritto al trattamento economico previsto dal CCNL commercio per l’inquadramento pertinente vigente al momento dell'assunzione.

Il trattamento economico, da determinarsi in ragione dell’esperienza precedentemente maturata e  dei compiti e responsabilità conferite, non potrà comunque superare l’importo di € 170.000,00 di R.A.L.

 

2. – Il periodo di prova ha durata di tre mesi di effettivo servizio prestato. Durante il periodo di prova la risoluzione del rapporto di lavoro può avere luogo in qualsiasi momento senza preavviso né indennità sostitutiva di preavviso.

 

4.- Decorso il periodo di prova senza che il rapporto di lavoro si sia risolto, il dipendente si intende confermato, con il riconoscimento dell'anzianità di servizio maturata dal giorno dell'assunzione a tutti gli effetti.

 

5. – Nel caso in cui il vincitore della selezione non accetti, CAAT proporrà l’assunzione al secondo classificato in graduatoria e così via fino allo scorrimento integrale della graduatoria.

 

 

Articolo 13
Documenti di rito

 

1.-Il vincitore della selezione, entro il termine di 10 giorni a decorrere dalla data di assunzione in servizio, deve presentare a CAAT scpa, a pena decadenza, la documentazione attestante l’effettivo possesso dei requisiti di ammissione, sulla base delle indicazioni che saranno fornite dalla Società. In ogni caso la mancanza in qualsiasi momento accertata di uno degli stessi comporta la mancata stipula del contratto individuale di lavoro o la risoluzione del rapporto di lavoro.

 

Articolo 14
Trattamento dei dati personali

 

1.-Ai sensi dell’articolo 13 1° co. d.lgs. 196/2003 e s.m.i, si informano i candidati che i dati personali dagli stessi fomiti in sede di partecipazione alla selezione o comunque acquisiti a tal fine da CAAT scpa, sono raccolti e conservati presso la sede di CAAT scpa, in Grugliasco, strada del Portone n. 10, e possono essere trattati con l’utilizzo di procedure anche automatizzate, ai soli fini dell’espletamento delle attività selettive e, successivamente all’eventuale instaurazione del rapporto di impiego, per le finalità inerenti alla gestione del rapporto medesimo, nei modi e nei limiti necessari per perseguire le predette finalità.

2.- Suddetti dati possono essere comunicati unicamente a coloro che sono direttamente preposti a funzioni inerenti la gestione della procedura selettiva e, successivamente, all’eventuale instaurazione e gestione del rapporto di lavoro - ivi compresi soggetti terzi - e al personale di CAAT scpa e alle Amministrazioni Pubbliche interessate alla posizione giuridico-economica del dipendente.

3. - Il conferimento di tali dati è da considerarsi obbligatorio ai fini della valutazione dei requisiti di partecipazione e la loro mancata indicazione può precludere tale valutazione e comportare l’esclusione dalla selezione.

4. - Ai candidati sono riconosciuti i diritti di cui all’articolo 7 del citato d.lgs. 196/2003 tra i quali il diritto di accedere ai propri dati personali, chiederne l’aggiornamento, la rettifica, l’integrazione e la cancellazione se incompleti, erronei o raccolti in violazione di legge, nonché di opporsi al loro trattamento per motivi legittimi.

 

 

Articolo 15

Informazioni e responsabile del procedimento

 

1.- Ogni informazione o chiarimento in merito alla presente procedura, dovrà essere formalizzato messaggio di posta elettronica con oggetto: “richiesta di chiarimenti selezione direttore generale” al seguente indirizzo: candidature@caat.it.

2.- La risposta fornita da CAAT scpa sarà portata a conoscenza degli interessati mediante la pubblicazione sul sito rispettando l’anonimato.

3.- Il Responsabile del procedimento è il Presidente ing. Marco Lazzarino.

 

 

Articolo 16

Norma finale

 

1.- La pubblicazione del presente avviso, la partecipazione alla procedura in ogni sua fase, la formazione della graduatoria non comportano per CAAT scpa alcun obbligo di procedere alla stipula del contratto nè per i partecipanti alla procedura di selezione alcun diritto a qualsivoglia prestazione da parte di CAAT scpa.

2.- CAAT scpa si riserva la facoltà di sospendere, modificare e annullare la procedura e/o di non procedere alla stipula del contratto, in qualunque momento e qualunque sia lo stato di avanzamento della stessa, senza che gli interessati alla procedura possano esercitare nei suoi confronti alcuna pretesa a titolo risarcitorio o di indennizzo.

 

Art. 17

Forme di pubblicità

 

Il presente avviso è pubblicato integralmente sul sito istituzionale di CAAT scpa (www.caat.it); sul sito istituzionale delle Amministrazioni Pubbliche Socie di CAAT scpa; e per estratto su due quotidiani a carattere nazionale e su pubblicazioni specializzate nel settore ortofrutticolo.

 

 

Grugliasco, 20 marzo 2018

Il Presidente del CdA

                                                                       Centro Agro-Alimentare scpa