CAAT

Centro Agro Alimentare di Torino

Risposte ai Quesiti - Procedura aperta per l'affidamento dei servizi di portierato e di vigilanza armata presso il Centro Agro-Alimentare Di Torino

Risposte ai Quesiti - Procedura aperta per l'affidamento dei servizi di portierato e di vigilanza armata presso il Centro Agro-Alimentare Di Torino

Risposte ai Quesiti - Procedura aperta per l'affidamento dei servizi di portierato e di vigilanza armata presso il Centro Agro-Alimentare Di Torino

Quesito n. 8

  

Relativamente all’All. art. 10 – Requisiti di partecipazione, punto 10.2.7, viene richiesto di <<Avere svolto nel triennio 2014 – 2016, per unico committente, almeno un servizio di vigilanza e portierato su aree e/o strutture con varchi carrai e alta frequentazione di persone e mezzi (es: aziende/complessi industriali, aree mercatali, complessi fieristici o similari), e per un importo complessivo unitario al netto dell’Iva non inferiore a € 650.000/anno (seicentocinquantamila/anno), di cui almeno € 400.000/anno (quattrocentomila/anno) per il servizio di vigilanza ed almeno € 250.000/anno (duecentocinquamila/anno) per il servizio di portierato>>.

 

Si richiede se per unico committente si intenda un unico cliente nei tre anni o possa ritenersi valido un unico cliente per ogni anno di riferimento (es. anno 2014 cliente x, anno 2015 cliente y, anno 2016 cliente z).

 

Risposta al quesito n. 8

 

L’art. 10.2.7 del Disciplinare di gara richiede tra i requisiti di capacità economico- finanziaria e tecnico- professionale quello di <<Avere svolto nel triennio 2014 – 2016, per unico committente, almeno un servizio di vigilanza e portierato su aree e/o strutture con varchi carrai e alta frequentazione di persone e mezzi (es: aziende/complessi industriali, aree mercatali, complessi fieristici o similari), e per un importo complessivo unitario al netto dell’Iva non inferiore a € 650.000/anno (seicentocinquantamila/anno), di cui almeno € 400.000/anno (quattrocentomila/anno) per il servizio di vigilanza ed almeno € 250.000/anno (duecentocinquamila/anno) per il servizio di portierato>>.

 

Il concorrente deve dunque avere svolto nel triennio 2014 – 2016 per unico committente almeno un servizio dell’importo complessivo unitario al netto dell’Iva non inferiore a € 650.000/anno (seicentocinquantamila/anno), di cui almeno € 400.000/anno (quattrocentomila/anno) per il servizio di vigilanza ed almeno € 250.000/anno (duecentocinquamila/anno) per il servizio di portierato>>.

Si ponga attenzione, dunque, che si richiede, per unico committente, almeno un singolo servizio e che tale singolo servizio deve avere almeno un importo non inferiore a quello appena indicato, all’interno dell’intervallo temporale individuato dalla clausola del disciplinare e fermi gli altri parametri di Disciplinare.