CAAT

Centro Agro Alimentare di Torino

Nuova regolamentazione inerente alle Aree Cassettame

Nuova regolamentazione inerente alle Aree Cassettame

Nuova regolamentazione inerente alle Aree Cassettame

 Prot. 621                                                                              Grugliasco, lì 24 Giugno 2019

 

                                                                                 Spett.li

                                                                                 Titolari imprese operanti presso CAAT

                                                                                

                                                                                

Oggetto: Nuova regolamentazione inerente alle Aree Cassettame

 

Con la presente si ricorda alle Spettabili Ditte che ai sensi dell’art. 45.3 del Regolamento di Centro “E’ vietato introdurre nel Centro, comprese le aree esterne (aree verdi, strada di accumulo e strada di collegamento), rifiuti di qualsiasi natura e/o beni comunque destinati ad essere smaltiti tramite l’organizzazione di gestione rifiuti e imballaggi del Centro, che non derivino o non siano direttamente riconducibili alle attività autorizzate dall’Ente Gestore, svolte esclusivamente all’interno del Mercato dalle imprese, anche di produzione, insediate”.

 

Considerato che ai sensi della vigente normativa solamente gli imballaggi di plastica possono essere considerati beni riutilizzabili, si comunica che, nell’ambito di una riorganizzazione degli spazi denominati “Aree Cassettame”, dal 1° AGOSTO 2019 presso le medesime sarà ammesso il solo conferimento degli IMBALLAGGI DI PLASTICA. Sarà quindi severamente vietato introdurre all’interno del Centro imballaggi di diversa natura e rifiuti di ogni genere.

 

Come emerso dal tavolo tecnico costituitosi presso la Città Metropolitana, gli utenti del Centro Agroalimentare di Torino sono invitati a prendere contatto presso i Comuni, ove hanno la propria sede legale, al fine di ricevere indicazioni circa le aree autorizzate e le modalità di conferimento del materiale di imballaggio diverso dalla plastica.

 

La violazione della presente disposizione, limitatamente alle “Aree Cassettame”, comporterà la riscossione, a favore dell’Ente Gestore, della penale prevista dall’art. 48.8 “di € 10 per ogni cassetta di materiale diverso da quello sopra indicato, di € 250 per parti, anche accessorie, di imballaggi e di € 500 per ogni bancale o sua porzione introdotti nel Centro dall’utenza e comunque non depositati negli appositi contenitori e spazi.

Stessa penale è prevista per le imprese insediate – anche di produzione – che abbandonino merci nelle aree comuni e non nei bidoni o nelle aree loro assegnati.”

 

Le Aree Cassettame, come meglio identificate nella planimetria alla presente allegata, seguiranno i seguenti orari:

-          AREA CASSETTAME NORD: Apertura dalle ore 3:30 alle ore 11:00 – dal lunedì al venerdì.

-          AREA CASSETTAME SUD: Apertura dalle ore 8:00 alle ore 9:00 – dal lunedì al venerdì.

 

Per qualsivoglia chiarimento e/o informazione, la Direzione resta a disposizione. Cordiali Saluti.

 

Il Direttore Generale

Gianluca Cornelio Meglio