CAAT

Centro Agro Alimentare di Torino

Circolare regolamentare n. 378/2017 – modifica sperimentale viabilità edificio 01 del Centro

Circolare regolamentare n. 378/2017 – modifica sperimentale viabilità edificio 01 del Centro

Circolare regolamentare n. 378/2017 – modifica sperimentale viabilità edificio 01 del Centro

Prot. n. 378                                                                                                        Grugliasco, lì 8 giugno 2017                                                                                                                

Spettabili

Grossisti CAAT

Operatori Movimentazione e Logistica CAAT

Acquirenti CAAT

 

 

Oggetto: circolare regolamentare n. 378/2017 – modifica sperimentale viabilità edificio 01 del Centro

 

     Vi informo che, all’esito di diverse riunioni del Comitato Operativo di CAAT svoltesi sul punto e recependone l’orientamento, il C.d.A. di CAAT ha deliberato modifiche della viabilità della galleria dell’edificio 01 legate alla necessità – propugnata da CAAT – di garantire maggiore sicurezza a pedoni e veicoli che lo vadano, a vario titolo, percorrendo.

     La necessità di tali modifiche ci è stata ancor più espressa (pur essendo già autonomamente ben presente a CAAT e al suo Comitato Operativo) ad opera dello Spresal dell’ASL che, in recenti prescrizioni, ha marcato l’attenzione sulla non adeguatezza dell’attuale situazione ai fini della massima sicurezza di persone e mezzi.

     Come ormai noto, a seguito dei vari approfondimenti e delle segnalazioni ricevute dalle categorie coinvolte si è raggiunta la soluzione di compromesso di creare un’area a centro corsia (a cavallo dell’attuale mezzeria, con la larghezza di sessanta centimetri per parte) per la sosta breve delle merci in carico/scarico e, residualmente, dei mezzi degli operatori che ad oggi risulta già operativa.

     Lo spazio così ricavato è attribuito in comodato revocabile (con obbligo di tenerlo pulito e asciutto a fine operazioni) ai singoli grossisti prospicienti, per porzioni divise mediante segnaletica orizzontale, proporzionali alla dimensione degli spazi antistanti condotti dai singoli operatori in locazione.

Per ricavare tale spazio, idoneo sia a soddisfare le necessità logistiche delle categorie in indirizzo sia a dividere i flussi di percorrenza nelle due direzioni (attualmente interessati dal rischioso comportamento di chi avanza con i mezzi “contromano”), è previsto – a regime e all’esito della qui preannunciata fase sperimentale – d’eventualmente arretrare di sessanta centimetri per direzione di marcia gli attuali camminamenti pedonali.

A regime, così, le aree di mostra dei singoli grossisti ingloberebbero – eliminandola – la percorrenza pedonale di sicurezza, prospiciente gli stand, che attualmente esiste dimodoché la nuova corsia pedonale fungerebbe anche da percorso d’emergenza a piedi.

Si allega schema esplicativo – a regime, dopo la qui preannunciata fase sperimentale – dell’eventuale futura viabilità nella galleria dell’edificio 01.

Fatte queste premesse, utili a meglio comprendere quanto si va di seguito comunicando, si informano i destinatari della presente che A FAR DATA DAL 12 GIUGNO 2017, per un periodo di sperimentazione iniziale di TRE mesi, si adotteranno i seguenti provvedimenti:

1)      è stata creata (tracciandola a terra prima della data d’inizio della sperimentazione) un’area a centro corsia, a cavallo dell’attuale mezzeria, di 60 centimetri di larghezza per parte – cosiddetta area “stop and go” – che sarà attribuita senza definizione di termine (e, donde, revocabile in qualsiasi momento ad opera di CAAT) in comodato gratuito ai singoli operatori grossisti prospicienti, in proporzione della dimensione degli spazi antistanti condotti da ciascuno;

2)      quest’area, dalla data indicata, dovrà essere utilizzata esclusivamente per i seguenti scopi:

  1. a.      deposito temporaneo merce in carico/scarico;
  2. b.      residualmente, sosta mezzi di movimentazione operativi a favore dell’operatore assegnatario dello spazio;

3)      date le motivazioni del presente procedimento (implementazione della sicurezza di pedoni e mezzi, anche stimolata dallo Spresal dell’ASL), dalla data indicata saranno adottate le seguenti misure sanzionatorie a fronte degli eventuali abusi sull’utilizzo errato della nuova area di carico e scarico e sosta breve a centro corsia e/o della nuova area pedonale (che assumerà, dunque, la duplica valenza di area di percorrenza e di corsia d’emergenza per i pedoni):

  1. allorché CAAT (e/o la vigilanza da CAAT incaricata) verificasse che sussiste un abuso presso l’area dell’Impresa Grossista o in prossimità o all’interno degli stalli assegnati (ad esempio: ingombro della stessa oltre i confini tracciati – merce sporgente o accatastata in eccesso – mezzi mal parcheggiati etc.) procederà ad immediatamente intimare il grossista che ne è comodatario affinché riporti nell’immediato la situazione alla normalità;
  2. ove ciò non si verificasse, l’impresa sarà penalizzata attraverso l’attribuzione di una penale di € 150 (centocinquanta euro) per episodio. Nei limiti del possibile, la merce o il mezzo collocati abusivamente saranno immediatamente (o successivamente, nell’ipotesi d’indisponibilità nell’immediato dei mezzi/del personale necessari) rimossi e collocati entro apposita area nel Centro;
  3. la merce rimossa potrà essere ritirata dall’operatore entro la fine della mattinata di mercato, a proprie spese e previa la contestuale corresponsione della penale di € 150,00 direttamente ai responsabili operativi della Vigilanza, oppure segnalando la questione al Personale dell’Ente Gestore (qualora già operativi), i quali interverranno non appena possibile dato lo svolgimento delle ulteriori attività in corso. All’atto della riconsegna del bancale e al pagamento della penale, il Personale che opera per l’Ente Gestore rilascerà una ricevuta di avvenuta riconsegna della merce e di avvenuto pagamento. La relativa fattura verrà emessa dall’ufficio contabilità entro le ore 12.00 della stessa giornata mediante le consuete modalità (via e mail oppure tramite consegna a mano);
  4. la merce non ritirata entro tale termine verrà data in beneficienza alle associazioni a cui normalmente CAAT destina le partite ancora edibili ovverosia smaltita con costi a carico del grossista, in aggiunta in ogni caso all’ammontare della penalità di cui sopra;
  5. CAAT, a fronte del persistere degli abusi potrà – al di là della sua facoltà, in ogni momento, di procedere comunque a revocarne l’uso – revocare il godimento in comodato dell’area in favore del singolo grossista, attribuendola ad altri operatori.

Si rappresenta espressamente che le regole qui contenute prevarranno su quelle finora vigenti, laddove incompatibili, contenute nelle circolari della Direzione prot. CAAT 458/2010 che, per l’effetto e a questo particolare riguardo, s’intendono superate.

Terminato il periodo sperimentale, all’esito del quale saranno apportati gli eventuali correttivi suggeriti – tramite il Comitato Operativo – dalle categorie, si stilerà una modifica definitiva (tramite altra circolare della Direzione o tramite modifica dei corrispondenti paragrafi del regolamento di Centro) delle regole di viabilità in galleria Edificio 01 e, di conseguenza, si traccerà integralmente a terra la segnaletica orizzontale definitiva così risultante.

CAAT confida nella massima responsabilità e sensibilità delle categorie coinvolte trattandosi, ancora una volta, anzitutto di tutelare al massimo possibile la sicurezza di pedoni e mezzi nel Centro sia di dare una risposta utile ed efficace alle esigenze logistiche delle categorie in indirizzo, come dalle stesse sollecitate.

L’Ente Gestore, come sempre, resta a completa disposizione per ogni approfondimento.

Cordiali saluti.

Il Direttore Generale

Dott. Massimo Busi